Sardokan ed il nonformaggio

Essere sardo e vegano mi ha procurato una certa fama di bestia rara. Effettivamente il giovane sardo random nutre un sentimento di grande predilezione per i prodotti animali della sua terra: chiamiamolo orgoglio patriottico, attaccamento per le tradizioni, campanilismo cieco, in ogni caso essere sardo significa nascere con delle idee ben inculcate, tra cui “pane e casu, preda e carchina” ovvero “il pane ed il formaggio [costruiscono l’uomo] come pietra e calce”. Personalmente ho visto come si macellano i maialini da latte a tredici anni e ciò non mi ha impedito di continuare ad ingolfarmi di ciccia per altri quindici anni della mia vita senza sensi di colpa perché, come la stragrande maggioranza dei consumatori, lo reputavo naturale e normale. Nella mia famiglia un pasto non è completo senza latte o formaggio ed i salumi non sono neanche reputati carne, roba che si mette in un panino mica è “carne”.  In questo blog ho già spiegato che tutto ciò non mi manca, sono cresciuto con dosi massicce di carne e latte perché era reputato sano e normale, come dalla maggior parte delle persone, e spesso mi son trovato a parlare della mia scelta alimentare con persone che invece non hanno mai visto macellare una bestia o inorridiscono di fronte a formaggi troppo forti e che candidamente ammettono di non sapere se potrebbero nutrirsi ancora di alimenti animali se visitassero un allevamento intensivo. Persone che magari mi dicevano “Un sardo che non mangia carne e formaggio! Quale bizzarria!” Insomma essere sardo e non mangiare formaggio, per gli stereotipi dominanti, equivale ad essere reputato un tipo cazzuto, a metà strada tra uno che, avendo smesso spontaneamente di consumare formaggi e carne, ha la forza di volontà di Loenida di Sparta e la tenacia di un Sandokan che ha sbagliato isola e al posto di stare in Malesia sta in Sardegna: Sardokan! Il montone tigrato in un gregge di pecore nere!

Ebbene, per non farmi mancare un buon companatico sodo e saporito, ho sperimentato un “non formaggio” fatto in casa con agar agar, frutta secca e spezie.

Ingredienti:

una bustina di agar agar

100 gr di anacardi

100 gr di mandorle

100 gr di lievito in scaglie

mezzo litro di di acqua

un bicchiere di latte di solia

tre cucchiai di olio di semi

un cucchiaino di cumino

un cucchiaio di aglio disidratato

due cucchiai di paprika

un cucchiaino di pepe nero

un cucchiaino di pepe bianco

un cucchiaino di pepe rosa

un cucchiaino di sale fino

due cucchiai di salsa di soia

Mettete l’acqua in una pentola scaldandola a fuoco medio, aggiungete l’agar agar. In un robot da cucina, frullatore, mortaio o mixer o quello che avete mettete a frullare per almeno trenta secondi tutti gli altri ingredienti tranne la paprika ed il lievito in scaglie. Ottenuto un composto omogeneo, versatelo nella pentola dove avrete portato a bollore l’acqua con l’agar agar e mescolate aggiungendo il lievito in scaglie. A questo punto mescolate spesso e lasciate che il composto si raddensi per un quarto d’ora circa. Ungete l’interno di un contenitore, possibilmente di vetro o ceramica della dimensione e della forma che vorrete dare al vostro non formaggio, e con l’aiuto di un setaccio spargetevi la paprika all’interno. Prendete il composto della pentola e versatelo nel contenitore, vi consiglio di dargli una forma bassa e larga in modo che si raffreddi più rapidamente. Per agevolare il processo di solidificazione, lasciate un panno o della carta assorbente sopra il contenitore aperto avendo cura di non farlo entrare in contatto col composto. Quando sarà freddo e sodo, rovesciate il formaggio che scivolerà via dal contenitore sul vostro piatto ricoperto di paprika e ripieno di sapore che, lo so, non è mica come il pecorino, ma è comunque un gran cibo da usare come antipasto sano e proteico, da mettere su bruschette o nei panini, da usare per condire la pasta.

Salude!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...