L’ultraviolenza culturale del latte più di soia

Ho scoperto che tra i miei amici alcuni non hanno mai visto Arancia Meccanica. Lo so. Oltre ad avermi messo profondamente in crisi facendomi riflettere sui tempi che cambiano, questa constatazione mi ha dato un certo imbarazzo, soprattutto perché sono andato ad una festa di carnevale con il sospensorio sopra i pantaloni bianchi, camicia, occhio dipinto e cappello nero come il protagonista del film, e qualcuno avrà pensato “mah, sarà vestito da gran coglione maniaco”. Pazienza. Continua a leggere