ACAB d’Egitto e Empanadas

L’ottusità genera mostri, e l’ottusità è spesso esercitata dal potere. Per misurarne l’intensità basta constatare la qualità del lavoro delle cosiddette “forze dell’ordine”, quelle che da noi ottengono lo stesso grado di successo nelle indagini sulle grandi stragi come per il ritrovamento della mia bici: zero.

La polizia egiziana non sarebbe da meno: Giulio Regeni, per gli Amici Con Altri Benefici (meglio noti come “sbirri”) del paese delle piramidi, sarebbe morto a causa di un incidente automobilisticoContinua a leggere

Racconto “L’uomo a cui facevano male le palle” e qualche consiglio in cucina

Contravvenendo all’ordine del blog, prima parliamo di cucina. Il consiglio è: procuratevi la pasta madre! Ci sono tanti modi di farla in casa, ottenendo una pasta di farina, acqua e miele o zucchero. È la svolta. E il secondo consiglio è: quando fate la pizza di pasta madre, metteteci il malto anziché lo zucchero, e fate un impasto un po’ più liquido e appiccicoso, ma mettete la carta da forno nella teglia se no vi tocca scrostare dopo.  Continua a leggere

Il mondo che non sa stare al mondo e la torta di carote

Stamattina mia madre mi ha mandato un messaggio su whatsapp. Una bufala-catena di sant’antonio per cui “whatsapp sarà gratis se condividi questo messaggio #credici”. Viviamo in tempi terribili in cui sessantenni ti mandano baci via chat con un telefonini più intelligenti della media umana nazionale ma ancora abboccano a ‘ste scemenze e pensano che una buona relazione si regga su un marito lavoratore e una donna casalinga. Continua a leggere

VIVA CLOWN ARMY BOLOGNA e la noncarbonara

clown_army_erschreckt_polizistenClown Army è un collettivo internazionale antimilitarista non violento che usa l’arte come forma di dissenso e la frivolezza tattica come mezzo per disarmare l’autorità deridendola.  Parlare di antimilitarismo in questo momento storico può essere particolarmente complicato, soprattutto dopo i fatti di Parigi e le esercitazioni congiunte della Nato in Sardegna. Ma è forse proprio il momento migliore per dichiarare il proprio disprezzo verso le armi, i loro venditori e chi le vuole impiegare.  Continua a leggere

Alieni verdi a Bologna e vellutata di zucca e patate

Se ieri non eravate a Bologna vi avranno riempito di un fracco di cazzate.
Andiamo cono ordine, per coloro che si sono svegliati dal coma e non sanno cosa è successo.
Degli uomini verdi che parlano strano e imitano la nostra civiltà hanno deciso di radunarsi a Bologna l’8 Novembre 2015. Si fanno chiamare leghisti e odiano gli extracomunitari al punto da farne un programma politico. Li odiano tanto perché sono extraterrestri e non vogliono concorrenza sulla Terra. In realtà la Padania è un pianeta, non una regione-stato, lo sostengo da tanto tempo.
Gente come Einstein e Salvini non sono della stessa specie: “i razzisti sono geneticamente inferiori agli altri” (Cit.). Continua a leggere

Rifugiati o clandestini e il dolce semifreddo che non fa rimpiangere il tiramisù

Da dove mi trovo attualmente non posso far altro che scrivere. È iniziato il nuovo sgombero.
L’occupazione dell’ex Telecom dava valore ad una zona ad alto rischio degrado come quella di via Fioravanti, appena dietro la stazione centrale. Duecento ottanta persone avevano trovato casa là dove il fallimento dello stato è storicamente più evidente. Continua a leggere