Racconto “L’uomo a cui facevano male le palle” e qualche consiglio in cucina

Contravvenendo all’ordine del blog, prima parliamo di cucina. Il consiglio è: procuratevi la pasta madre! Ci sono tanti modi di farla in casa, ottenendo una pasta di farina, acqua e miele o zucchero. È la svolta. E il secondo consiglio è: quando fate la pizza di pasta madre, metteteci il malto anziché lo zucchero, e fate un impasto un po’ più liquido e appiccicoso, ma mettete la carta da forno nella teglia se no vi tocca scrostare dopo. 

E ora, un vecchio racconto che ho ritrovato poco tempo fa:

L’UOMO A CUI FACEVANO MALE LE PALLE
Di Salvatore Pireddu

Chiedetelo a chiunque abbia preso un colpo basso, e non in senso metaforico: il
dolore è così forte che non si riesce a respirare bene.
Ecco. Gigi stava sperimentando questo dolore insopportabile da giorni. Voleva
morire, e non stava scherzando.
La cosa assurda era che Gigi aveva una normale vita sessuale e non aveva subito
nessun trauma. Non aveva neanche una patologia conclamata. Insomma, un vero
mistero.
Ma l’inizio del dolore, Gigi lo ricordava perfettamente.
Accadde tutto un giorno in cui Gigi stava davanti al televisore. In circa mezz’ora, la
notizia principale venne modificata tre volte.
-Il premier nega di essere il premier! Chi è alla guida del paese?
-Ora un collegamento in un paese di morti di fame dove un italiano s’è rotto
un’unghia a causa dell’incuria delle strade! L’intervista in esclusiva per il nostro
inviato con l’unghia rotta!
-Il premier nega di negare di essere il premier! Chi nega due volte afferma?
-Sociologi scatenano una furibonda rissa sul convegno: “Donne su internet: esistono
ancora le mutande?”
-Il premier nega la gravità e vola via gridando “Comuniste frigide!” verso le nuvole!
-E ora: gattini!
Gigi, seduto comodo sul suo divano, sentì il dolore esplodere dal basso ventre. E poi
il male continuò, inarrestabile.
Stava per porre fine alle sue sofferenze come si farebbe con un cavallo azzoppato,
quando un provvidenziale black out spense il televisore. La diagnosi fu chiara nel
giro di qualche minuto.
Fu questione di poco tempo prima di tornare alla vita normale, ma da quel giorno,
Gigi dovette rinunciare al televisore. Il suo caso fu trattato dal telegiornale col
seguente titolo:
-Divani che fanno male alle palle! Intervista con la fodera del cuscino!
Per poi proseguire con:
-Il premier, tornato sulla terra, afferma di non aver mai pagato la marziana
minorenne!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...