Cose a caso sempre in mezzo come i canditi

Un elenco di robe a caso che stanno succedendo o sono successe.
-Attività quali i festeggiamenti del mio compleanno e un corso per operatore sportivo della disabilità mi hanno tolto assai tempo, ed innumerevoli ricette che potevo pubblicare sono cadute nel dimenticatoio. “ECHISSENEFREGA”. Lo so, grezie.
-L’Isis è diventato ormai un movimento macchiettistico comico con più pagine parodistiche di un film di successo. A tal proposito adoro la pagina Facebook “L’isis minaccia“, con perle quali “Metteremo una rotonda ogni 100 metri in ogni tangenziale” o “Metteremo i canditi anche nei pandori”. Ridere dei prepotenti è il primo strumento per sconfiggerli, che i calci in culo non bastano per tutto.
-Ultimamente i giornali stanno dipingendo la Russia come un paese incredibilmente dispotico, pericoloso e aggressivo. Le parti politiche americane ed europee si incazzano a dismisura se provate a rubargli il primato di stronzi, ricordatevelo. E se vi parlano della tragedia dell’Ucraina, ricordate che: il mercato del gas fa concorrenza al petrolio, e l’Europa ha necessità di controllare anche il prodotto russo; gli “eroici” soldati ucraini stanno combattendo con insegne naziste sulle uniformi e sono equipaggiati con armi americane ed europee; Putin rimane un gran figlio di Putin ma questo non basta per giustificare l’aggressione al bacino del Donec: ho partecipato alla manifestazione in solidarietà per la resistenza della popolazione civile del Donbas, le immagini che hanno portato in piazza dovrebbero far riflettere quanti ignorano il vero prezzo del mercato del gas.
-Ma che figata è “Birdman”? Giustamente, per controbilanciare, nelle sale è arrivato “50 sfumature di stocazzo”. Del libro ho avuto modo di parlare abbondantemente quasi un anno fa sempre qui sul blog. Non è un caso che questa monnezza sia uscita in prossimità della “festa della donna”. Se l’Isis minacciasse di renderne obbligatoria la visione, avrei davvero paura, altro che canditi nel pandoro!
A tal proposito, i canditi a me piacciono. So che molti li buttano quando li incontrano sui loro dolci, ma io invece li apprezzo, e visto che ultimamente mi sto dopando di spremute d’arancia fatte in casa, ho un quantitativo considerevole di bucce da utilizzare. E siccome a me buttare le cose sta sul cazzo…
Ingredienti
Buccia di 10 arance, 400 gr di zucchero, un cucchiaio di acqua di rose, mezzo litro d’acqua.
Togliete accuratamente la polpa d’arancia dalla buccia, tagliate quest’ultima a fettine sottili, mettete a bollire per 5 minuti in acqua bollente, dopodiché, fate riposare in acqua e ghiaccio per 10 minuti e scolatele.
In un pentolino sciogliete lo zucchero in 1/2 litro d’acqua e aggiungete le scorze. Lasciate a fiamma bassa per 2 ore circa, fate riposare per una notte nel tegame.
Siate molesti come i canditi, falcemattarelliani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...