Melanzana contro omofobia

Melanzana contro omofobia

In questa famosissima foto (ne hanno fatto pure delle magliette) c’è un lottatore professionista di MMA che ammiro molto: Jeff “the snowman” Monson. La leggenda vuole che durante una manifestazione Monson sia andato dagli agenti e abbia detto “Alcuni di voi mi avranno già riconosciuto [gli incontri di arti marziali miste sono molto popolari negli States]. Sappiate che opporrò resistenza”. Novanta minuti di applausi, scoppio di mortaretti e lacrime napulitane dalla folla. Tra le particolarità di questo atleta specialista nel grappling c’è quella di essersi presentato in Russia sul ring in incontri di altissimo livello e quindi con una grande attenzione mediatica…con lo smalto sulle unghie dei piedi. Un modo molto semplice di lanciare un messaggio, senza troppo clamore e nel rispetto della cornice fornita da un evento sportivo. In questi giorni si discute molto proprio dell’atteggiamento omofobo della Russia, ora che si disputano le olimpiadi invernali di Sochi. L’omofobia, atteggiamento che ritengo aberrante per un’umanità dall’intelletto capace di arrivare a progettare viaggi spaziali, non è puro appannaggio degli ambienti di destra: compagni, vigilate e ricordate che pure Fidel, all’indomani della rivoluzione cubana, rispose alla giusta osservazione di Giangiacomo Feltrinelli sulle repressioni attuate dal suo governo, dicendo di aver paura di vedere “un figlio che va a scuola e torna frocio”. L’omofobia, sicuramente più diffusa a destra, non è un atteggiamento con un solo colore politico. Lo so, non ce lo vogliamo sentir dire eppure dobbiamo digerire che ci sono “compagni” che mal si meriterebbero questo epiteto.
Invece possiamo digerire facilmente le melanzane con un sugo per la pasta facile e dal sapore mediterraneo.
Ingredienti: una melanzana, una cipolla rossa, 100 gr di pomodorini, un cucchiaino di salvia, un cucchiaino di origano, un cucchiaino di basilico, due foglie di alloro, sale e olio EVO qb, 1/2 bicchiere di vino bianco fermo.
Pulite e tagliate la melanzana ed i pomodorini. Tagliate la cipolla ottenendo un trito fine e mettete ad imbiondire in una padella nell’olio caldo rigirando per qualche minuto. Prendete la melanzana precedentemente tagliatela a cubetti, possibilmente di piccole dimensioni e aggiungete al vostro soffritto. Il consiglio che vi do, per risparmiare olio e ciccia, è di mescolare in una ciotola le melanzane con qualche cucchiaio di olio, facendo cuocere per alcuni minuti intenerendo la polpa a fiamma media. Tagliate i pomodorini a pezzetti e unite in padella con gli aromi ed il vino. Rigirate per qualche minuto e lasciate a cuocere a fiamma bassa coprendo la padella e rigirando di tanto in tanto. In capo a venti minuti otterrete un ottimo sugo per la vostra pasta.
L’anima di Freddie Mercury vi accompagni, e che trionfi l’ammmore!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...